CONFETTI EQUO SOLIDALI

on .

 

confettiUna dolcezza vecchia come il mondo...o quasi. Le origini dei confetti, bianchi e colorati, grandi e piccoli, tondi e ovali, si perde nel tempo, e "solo" a partire dal 447 a.c. si hanno notizie precise, contenute in scritti riguardanti la famiglia romana dei Fabi. Il significato era uguale all'attuale (auguri e buoni auspici in caso di matrimoni e nascite), sebbene gli ingredienti differissero notevolmente (noci, pinoli e nocciole rivestite di miele e mosto). Il prototipo degli attuali confetti venne inventato intorno al 1200, probabilmente dagli arabi, per addolcire l'assunzione di un preparato farmaceutico particolarmente amaro...L'espressione "indorare la pillola" risalirebbe proprio a questa pratica. Dopo la scoperta delle Indie occidentali da parte degli europei si diffuse lo zucchero di canna nella dolcificazione, e anche nella preparazione dei confetti il miele viene sostituito da questo nuovo prodotto. La grande tradizione italiana (Sulmona, Napoli e Pistoia sono le "capitali" del confetto) nacque proprio tra il XV e il XVII secolo.

Di che pasta sono fatto 

Un'anima dura ricoperta da una glassa di zucchero. Semplice, ma irresistibile per molti palati. Il confetto tipico è formato da un nucleo interno - detto anima - costituito da una mandorla intera, sgusciata e pelata e rivestito da strati di zucchero sovrapposti. L'anima del confetto può essere formata da altri ingredienti (nocciola, cioccolato, canditi, pistacchio...) mentre per lo strato esterno, generalmente, l'alternativa allo zucchero è il cioccolato. Lo zucchero è generalmente bianco (di barbabietola), o di canna (è il caso, ad esempio, dei confetti LiberoMondo). La confettatura si ottiene impiegando speciali caldaie, dette "bassine", preferibilmente in rame o acciaio e in continua rotazione, nelle quali vengono immesse le mandorle e lo sciroppo di zucchero.

Mangiare informati

I confetti, data la loro composizione, apportano un buon numero di calorie; 100g di prodotto, infatti, forniscono 440 Kcal. 100g di mandorle apportano mediamente 4g di carboidrati, 16g di proteine, 51,5g di grassi e sono ricche di potassio, fosforo e calcio.
Esistono molti tipi di confetti, soprattutto per quanto riguarda quelli alla mandorla. Lo zucchero deve essere accompagnato da poco amido, mentre la mandorla, altrettanto importante, deve provenire da zone di coltivazione fortemente vocate;
i confetti qualitativamente migliori sono quelli con mandorla grande e poco zucchero. La valutazione della qualità e del prezzo, quindi, dipende quasi esclusivamente dal tipo di mandorla, dalla provenienza e dalla sua lavorazione.

Filo diretto con il produttore

Zucchero:Lo zucchero di canna dei confetti di LiberoMondo proviene da Craft Aid e Corporaciòn Gruppo Salinas.

Craft Aid è un'organizzazione no-profit fondata nel 1982 e iscritta al WFTO (Organizzazione Internazionale del Commercio Equo e Solidale), che opera al fine di creare opportunità di lavoro per la popolazione delle isole Mauritius, con particolare attenzione a soggetti maggiormente in difficoltà, come disabili e madri sole. Attualmente Craft Aid offre lavoro a 175 persone, di cui 50 con disabilità fisiche o psichiche.

Corporaciòn Gruppo Salinas è un coordinamento ecuadoriano di 24 cooperative della provincia andina di Bolivar. Gli utili sono investiti in opere pubbliche a beneficio della comunità: miglioramento di abitazioni, strade e infrastrutture. I positivi effetti sul tenore di vita dell’intera comunità hanno contribuito ad attenuare il fenomeno della migrazione. L’utilizzo  responsabile e armonico delle risorse naturali e la condivisione  delle competenze hanno dato come risultato una crescita equilibrata del tessuto sociale e della condizione economica della società.

Mandorle: Le mandorle utilizzate nei confetti mandorle e cioccolato provengono da Sindyanna of Galilee.

Sindyanna è un'organizzazione no profit, socia di IFAT (International Federation of Alternative Trade), sorta nel 1996 nel villaggio di Majd al Krum (territori occidentali della Galilea) dall'iniziativa congiunta di un gruppo di donne arabe ed ebree; l'obiettivo è quello di sostenere la coltivazione dell'ulivo e la produzione dell'olio in una regione fortemente provata da conflitti, ingiustizie e soprusi quotidiani. Sindyanna svolge inoltre un importante ruolo di consulenza in merito all'incremento della produzione bioloigca e delle tecniche di coltivazione.

Cacao:Il cioccolato utilizzato per i confetti al cioccolato e mandorle e cioccolato è prodotto con le fave di cacao di MCCH, lo zucchero di Craft Aid e Corporaciòn Gruppo Salinas e la vaniglia di Zaspo.

MCCH, acronimo che significa "Diamoci una mano commercializzando come fratelli", è una cooperativa ecuadoriana nata nel 1985 e che ad oggi conta circa 400 organizzazioni socie. Lo scopo di MCCH, che coinvolge circa 26.000 persone sparse in 21 province del Paese,  è quello di portare avanti un percorso comune di autosviluppo e promozione umana.

Bacche di vaniglia:Zanzibar Spice Producers (ZASPO) (Tanzania) è un'organizzazione che collabora con i produttori delle isole di Zanzibar e di Pemba. Tutti i produttori con cui ZASPO collabora coltivano le spezie con metodi biologici e vengono pagati al momento della consegna; ai produttori viene inoltre fornito un supporto tecnico per migliorare la qualità delle spezie  e per alcune lavorazioni che non sarebbero in grado di effettuare autonomamente.

 

Un  buon tipo di zucchero, eccellenti mandorle e una lavorazione accurata sono i tre segreti per ottenere ottimi confetti. Lo zucchero di canna di commercio equo è lo stesso impiegato nella lavorazione di altri prodotti "golosi" della linea LiberoMondo (tartufi, gianduiotti, caramelle e biscotti). Le mandorle sono di qualità superiore, provenendo da piccoli produttori siciliani (i migliori a livello nazionale). La lavorazione artigianale è affidata alla ditta LDB, piccola azienda a conduzione familiare, che, da oltre cinquant'anni, è specializzata nella creazione di confetti, dragées, pralineria. Il percorso di qualità dei confetti si conclude con il confezionamento nel laboratorio alimentare di LiberoMondo.